Erice, entra nel vivo Cinemadamare

292

Si è aperto ufficialmente stamane CinemadaMare Erice 2017. I giovani filmmaker, provenienti da tutto il mondo, che partecipano al raduno internazionale, sono stati accolti al teatro “Gebel Hamed” della città Elima, dal sindaco Daniela Toscano, dal direttore artistico della Fondazione Erice Arte, Piervittorio Demitry, e da Franco Rina, direttore di CinemadaMare.

«Respirerete in questi luoghi l’aria forte del Mediterraneo, che da sempre caratterizza la nostra storia», ha esordito il primo cittadino, rivolgendosi ai giovani filmmaker in sala. «Auspico – ha aggiunto – che possiate trascorrere una settimana indimenticabile». Il sindaco ha poi ringraziato il direttore artistico della Fondazione Erice Arte per aver promosso e proposto l’arrivo ad Erice della carovana cinematografica. «Ringrazio poi Franco Rina, ideatore di questa importantissima iniziativa internazionale, che il mio Comune non poteva non sostenere. Erice – ha proseguito Daniela Toscano, rivolgendosi nuovamente ai giovani cineasti – è da sempre una città di pace e di scienza, oltre che un luogo di incontro di culture e di religioni. Siete nel posto giusto». «Siamo felici di essere riusciti per il secondo anno consecutivo a concretizzare questa esperienza, che trova qui ad Erice, per la sua storia, la sua migliore collocazione», il commento di Piervittorio Demitry. «Questo luogo – con le parole di Franco Rina – è denso di emozioni e suggestioni. Sta a voi – ha detto rivolgendosi ai giovani filmmaker – cogliere tutte le sfumature relative, e trasporle nei cortometraggi che girerete in questa settimana di permanenza ad Erice».

Il direttore di CinemadaMare ha poi espresso la sua gratitudine alla Fondazione Erice Arte per la disponibilità ricevuta nell’organizzazione di questa tappa del festival, al sindaco Daniela Toscano, e ai giovani cineasti trapanesi e siciliani che, unitisi al festival lo scorso anno, stanno ora collaborando ad un progetto cinematografico prodotto da CinemadaMare che interesserà la città elima. Nell’incontro di stamane sono stati presentati anche i nuovi filmmaker, che si sono uniti alla carovana cinematografica, provenienti da India, Usa, Ucraina, Repubblica Ceca, Italia. In tutto sono 65 i Paesi rappresentati al festival da circa 100 giovani filmmaker.

Intanto, a partire da stasera, lunedì 1 agosto, in piazza San Giuliano, il festival inizia le sue attività serali, con la proiezione dei cortometraggi iscritti alla Main Competition”, e a seguire verrà proiettato il film “Free Zone”, del regista israeliano Amos Gitai, che sarà presente in piazza, ospite di CinemadAmare fino al 3 agosto.

Domani, inoltre, 2 agosto, presso il teatro “Gebel Hamed”, alle ore 11.00, Gitai terrà un workshop con i giovani di CinemadaMare Erice.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.