Sesso in cambio di denaro e sigarette, madre arrestata per sfruttamento della prostituzione

Una donna di Lascari è stata arrestata lo scorso 1 luglio perchè accusata di aver fatto prostituire la figlia, minorata psichica, ricevendo in cambio dai clienti denaro e sigarette. La madre avrebbe organizzato gli incontri sessuali tramite facebook e avrebbe ottenuto in cambio per le prestazioni sessuali della ragazzina, poche decine di euro. Inoltre, avrebbe sottoposto la figlia ad un regime di vita intollerabile e doloroso picchiandola per la sue ritrosie. Il pm Guido Schininà ne aveva chiesto il provvedimento di custodia cautelare in carcere per favoreggiamento della prostituzione e maltrattamenti familiari. Il gip ha disposto l’arresto e nelle settimane scorse la donna è stata portata al Pagliarelli. Tre giorni dopo però è stata disposta l’immediata scarcerazione dell’indagata, dopo che il suo avvocato  ha impugnato l’ordinanza di carcerazione presso la sezione del riesame del Tribunale di Palermo.