Rimprovera minorenni e viene pestato, aggressione mortale di un lavaggista

Sarebbe morto a causa del brutale pestaggio, della spedizione punitiva organizzata dal padre di uno dei quattro ragazzini malmenati, il lavaggista Bernardo Chiapparo, 68 anni di Favara. I fatti risalgono al febbraio dell’anno scorso, quando quattro ragazzini presero a pedate l’insegna di un autolavaggio di proprietà di Chiapparo, il quale, reagì male rimproverando i quattro per la loro maleducazione. Questo avrebbe suscitato la violenta reazione del padre di uno dei ragazzini, Giovanni Ruggeri, 43 anni, che con altri tre amici, sarebbe andato dal lavaggista per punirlo della sua reazione. Nella rissa, Chiapparo, a causa di un pugno ricevuto, avrebbe battuto violentemente la testa. La Procura, nonostante il tribunale del riesame non abbia creduto all’ipotesi accusatoria e annullato le custodie cautelari dei quattro aggressori, ha chiesto il rinvio a giudizio degli stessi.

Lo scorso 5 dicembre erano finiti in carcere Antonino Pirrera, favarese di 40 anni, principale indagati, ai  domiciliari Giovanni Ruggeri, 43 anni, Carmelo Pullara, 27 anni, e Michele Sorce, 34 anni, tutti di Favara. Adesso l’accusa per tutti è di omicidio preterintenzionale e lesioni ai danni di uno dei figli del morto che si era fratturato il braccio nella brutale aggressione.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.