Trapani, situazione carceri San Giuliano, interviene Santangelo

La denuncia sulla carenza di personale, rispetto al numero di detenuti,  era arrivata qualche giorno fa dal segretario generale della Uilpa Polizia Penitenziaria, Giocchino Veneziano. La casa circondariale di San Giuliano trattiene 540 persone, di cui oltre 100 dell’Alta Sicurezza, 373 comuni, 56 per reati contro la persona, 22 in articolo 21, e 4 in semilibertà, con oltre 150 stranieri.
Per controllare 540 detenuti, vi sono 230 poliziotti e, di questi, 50 sono impegnati nelle traduzioni e nei piantonamenti che, nel 2016, sono stati 3000 come trasferimenti e 1000 come visite ambulatoriali dei reclusi presso luoghi esterni di cura.
Oggi è il senatore del M5S Vincenzo Maurizio Santangelo a tornare sulla vicenda. La situazione dell’organico di Polizia penitenziaria presso la casa circondariale di Trapani, a giudizio di  Santangelo e degli stessi firmatari di un’interrogazione rivolta al Ministro della Giustizia, continua ad essere sottodimensionata, come anche segnalato dai sindacati di categoria e dallo stesso personale della casa circondariale.
Nell’interrogazione si chiede al Ministro competente, quali iniziative urgenti intenda intraprendere al fine di colmare il deficit di organico della Polizia penitenziaria, e degli educatori presso la casa circondariale di Trapani, comprese le misure per risolvere alcune carenze strutturali nel reparto denominato “Mediterraneo”, per salvaguardare la salute e l’integrità fisica del personale.