Energia sostenibile: Favignana partecipa a incontro europeo a Zagabria

Il Comune di Favignana ha partecipato al meeting del progetto europeo “PRISMI “Promoting RES Integration for Smart Mediterranean Islands” di Zagabria, tenutosi in Croazia, nel quale tutti i partner si sono incontrati per fare il punto sull’avanzamento del progetto; un progetto, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), che nasce dalla consapevolezza che le isole del Mediterraneo, per coprire il loro fabbisogno energetico e produrre energia elettrica, dipendono largamente dai carburanti fossili importati. Questo comporta un pesante fardello sulle spalle delle comunità delle isole in termini di sicurezza energetica, elevati costi dell’energia e inquinamento ambientale.

Per tale motivo, il principale obiettivo del progetto PRISMI è lo sviluppo di un “Toolkit” integrato (basato su un approccio transazionale), capace di valutare e mappare le Fonti di Energia Rinnovabile per l’elaborazione mirata degli scenari energetici della loro diffusione nei sistemi elettrici delle isole del Mediterraneo.

Il “Toolkit” supporterà lo sviluppo dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) in 5 aree studio: la Penisola di Akamas (Cipro), le isole di Korčula & Vis (Croazia), l’isola di Tilos (Grecia), l’isola di Favignana (Italia) e la regione di Gozo (Malta).

Oltre al Comune di Favignana, in rappresentanza del quale era presente il dott. Diego Gandolfo, il meeting ha visto la partecipazione di numerosi protagonisti della ricerca sul futuro energetico delle isole minori, tra i quali l’Università Sapienza di Roma, l’Agenzia per l’Energia di Cipro, l’istituto di ricerca MIEMA di Malta.

Parallelamente è stata organizzata una sessione tecnica di networking nella quale molti stakeholders provenienti dalle università, dagli istituti di ricerca e da varie organizzazioni che supportano le isole nelle questioni relative allo sviluppo “verde”, alle smart grids, ai piani d’Azione e all’energia rinnovabile, condividono la loro conoscenza tecnica ed esperienza con i partner del progetto al fine di supportare le attività future.

Inoltre, nei prossimi mesi, il “Toolkit” prenderà la sua forma definitiva: si terranno 5 workshop regionali in ciascuno degli Stati partner del progetto, con l’obiettivo di accrescere una più ampia consapevolezza del potenziale delle fonti di energia rinnovabili nelle isole, permettere agli utilizzatori finali di sfruttare pienamente i risultati del progetto (Toolkit, SEAP, Network PRISMI) e ottenere in cambio adeguati feedback. Il culmine dei workshop sarà la conferenza finale del progetto nell’aprile 2018 ad Atene, la cui data esatta verrà comunicata più avanti sul sito del progetto PRISMI. “Il progetto PRISMI scriverà la storia dell’autosufficienza energetica delle isole minori d’Europa – ha commentato il sindaco, Giuseppe Pagoto –  e il Comune di Favignana, oltre ad essere partner, sarà territorio di studio e di applicazione degli strumenti di pianificazione energetica messi a punto dal progetto. Un’occasione unica, di confronto, di scambio di buone pratiche, che fa delle isole Egadi le protagoniste del futuro energetico delle isole minori d’Europa”.