Giovane scomparsa a Favignana: indagato 27enne

La Procura di Trapani sta indagando sul giovane di 27 anni, originario di Milano, in compagnia del quale si trovava la ragazza di 15 anni, di Favignana, scomparsa giovedì scorso dall’isola e poi ritrovata, la sera dopo, a Palermo. Nei confronti dell’uomo, già note alle forze dell’ordine e pluripregiudicato, l’accusa è di “sottrazione consensuale di minore”. La quindicenne e il 27enne sono stati fermati dalle forze dell’ordine mentre stavano per imbarcarsi sulla nave per Genova. Si sarebbero conosciuti tramite un social network e lui l’avrebbe convinta a fuggire di casa. Le avrebbe detto di voler creare un legame sentimentale stabile, di essere un ragazzo perbene che vive con la madre a Milano. Invece avrebbe già numerosi precedenti per reati contro la persona e per violenza sessuale.

La favignanese quindicenne, assieme alla sorella 17enne, si era recata nel tardo pomeriggio del 10 agosto,  in bicicletta, al supermercato dell’isola ma non era entrata; aveva detto alla sorella che l’avrebbe aspettata fuori. All’uscita, però, la quindicenne era scomparsa. La sua bici è stata ritrovata abbandonata alcuni metri più in là sul lungomare Duilio. Denunciata dai genitori la scomparsa della figlia ai carabinieri, sono scattate immediatamente le indagini. A fornire elementi fondamentali per il ritrovamento della giovane, è stato un conoscente che ha riferito di averla vista in compagnia di uno sconosciuto, al porto; poi le ricerche sono proseguite a Trapani dove la ragazza è stata riconosciuta dal titolare di un B&B, fino al ritrovamento a Palermo.