Alcamo, bilancio dei controlli di ferragosto

Intensificate le forze in campo nel periodo clou dell’estate. 60 i militari impiegati nel controllo del territorio tra Alcamo Maria, Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo. Quasi mille le persone fermate per essere sottoposte a controlli.  Grazie anche al fiuto di Ron, il cane addestrato per la ricerca di droga in forza ai Carabinieri Cinofili di Palermo, sono stati controllati e segnalati alla Prefettura di Trapani 6 giovani di età inferiore ai 30 anni che occultavano, a bordo dei rispettivi veicoli, sostanze stupefacenti quali marijuana, hashish, eroina e cocaina.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alcamo hanno arrestato invece Azize Lekhoudi, alcamese 35enne, già noto agli stessi militari poiché lo avevano tratto in arresto poche ore prima, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, e posto, al termine dell’udienza di convalida, in regime di detenzione domiciliare. Proprio a seguito dell’ennesimo arresto, il Magistrato di Sorveglianza ha ordinato ai Carabinieri di arrestarlo nuovamente e di condurlo in carcere a Trapani dove sconterà la pena residua.

Nel corso della serata del 14 e fino alle prime ore della mattina del 15 agosto, i Carabinieri della Compagnia di Alcamo si sono suddivisi la costa del territorio di competenza, effettuando numerosi posti di controllo. Complessivamente sono state ritirate ben 10 patenti di guida. I conducenti, tutti cittadini alcamesi o castellammaresi di età compresa tra i 25 ed i 43 anni, sono stati deferiti alla procura della Repubblica di Trapani per guida in stato di ebbrezza alcolica. Durante tutta la giornata festiva del 15 agosto poi, i Carabinieri di Alcamo hanno continuato ad operare con pattuglie in abiti civili e con i colori d’istituto. Gli uomini del Radiomobile hanno arrestato Antonino Di Benedetto, alcamese 30enne per lesioni personali aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il giovane, pluripregiudicato e sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno ad Alcamo, è stato segnalato da un cittadino in quanto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, stava arrecando disturbo all’interno di un bar di Alcamo Marina. Alla vista dei militari, intervenuti a seguito di segnalazione telefonica al 112, ha iniziato ad inveire verbalmente contro le pattuglie intervenute, aggredendole fisicamente.