Sequestrano madre e figlia, arrestati due somali

Due cittadini somali di 22 e 23 anni, residenti a Piazza Armerina, sono stati arrestati dalla polizia perché accusati di di aver sequestrato una loro connazionale e la figlia minorenne chiedendo un riscatto di mille dollari alla loro famiglia per liberarle. Il reato ipotizzato per i due è di estorsione. Secondo l’accusa, uno degli arrestati lo scorso 14 luglio, avrebbe avvicinato con la scusa di aiutarli, una donna somala in compagnia della figlia minorenne, giunte a Catania su una nave della guardia costiera, offrendosi di accompagnarle a Milano. Poi, però, l’uomo le avrebbe rinchiuse in un appartamento costringendole a chiamare la famiglia in Somalia per farsi inviare mille dollari per la loro liberazione. Racimolata la somma di 300 euro la vittima è stata accompagnata da un altro suo connazionale vicino a un terminal degli autobus a Catania e lasciata libera assieme alla figlia. I due somali sono stati arrestati.