Castelvetrano, coltiva marijuana in casa: un arresto

I carabinieri di Castelvetrano hanno arrestato Roberto venezia, 48 anni, pregiudicato, il quale, nella sua abitazione di via Serpotta coltivava piante di marijuana destinata allo spaccio. Venezia è stato trovato, durante una perquisizione domiciliare, in possesso di  69 piante di “marijuana”  e 8 piante di “cannabis indica”, aventi un’altezza di circa due metri ognuna e un peso complessivo di kg.15, coltivate – unitamente a prodotti ortofrutticoli – all’interno di un’area di sua proprietà. Inoltre, è stato trovato in possesso di un coltello  a serramanico, lungo complessivamente cm.19, con tracce di sostanza stupefacente sulla lama e di altro materiale adatto allo scopo della coltivazione,del confezionamento e del taglio della sostanza stupefacente. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio direttissimo. Nel medesimo contesto l’arrestato e i suoi fratelli conviventi G.V e P.V. sono stati denunciati per furto aggravato, in quanto l’immobile di loro proprietà risultava servito arbitrariamente di energia elettrica, prelevata mediante manomissione del contatore.