Palermo, borseggiatore si vanta su facebook: «tanto non mi arrestano mai»

«Mi dispiace per voi ma alla vostra facciazza e la vostra invidia non mi arrestano mai. Come vedete sono già fuori, comunque se avete qualcosa da dirmi sapete dovete dove trovarmi». Con queste parole Salvatore Romeo, 23 anni, borseggiatore palermitano, ha commentato il suo arresto e la sua immediata scarcerazione dopo aver rapinato due turiste che aveva finto di aiutare obliterando loro il biglietto dell’autobus. E come se non bastasse, a chi, sempre su facebook, gli fa notare che non è il caso di vantarsi di un simile comportamento, Romeo lo invita caldamente ad andarlo a trovare “al solito posto” ovvero alla Stazione Centrale di Palermo, suo luogo preferito e dove evidentemente “lavora”. Romeo era stato bloccato in centro dai poliziotti della Sezione Contrasto al crimine diffuso insieme ad un suo complice, Antonio Salvatore Bellone, con cui aveva appena rapinato le turiste. Il giorno dopo però è stato messo in libertà dal giudice in attesa del processo e non ha resistito a vantarsi di questa sua “fortuna” esortando i suoi detrattori così: «venite ad affrontarmi che è meglio. Se venite di presenza io sono sempre alla stazione dove c’è il vecchio giornalaio, vi aspetto». Il post continua con una serie di insulti e parolacce che non si possono riportare.