Tentato omicidio a Campobello di Mazara: arrestato pregiudicato castelvetranese

I Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara, hanno arrestato Massimo Pellicane, 37 anni, originario di Castelvetrano, pregiudicato per reati di spaccio. Stavolta l’ipotesi di reato per l’uomo è di tentato omicidio nei confronti di un campobellese aggredito fisicamente  e minacciato di morte. I carabinieri impegnati in una ricognizione a Campobello di Mazara, lo scorso 29 agosto, sono stati fermati da un uomo, vittima dell’aggressione, che ha raccontato loro di aver subito una violenta aggressione da parte di Pellicane, il quale, aveva gettato contro di lui un mattone di tufo. La vittima, transitava in quel momento con la sua auto nei pressi dell’abitazione di Pellicane e il tufo non era riuscito a colpirlo. Mentre la vittima stava ancora parlando con i militari, lo stesso Pellicane è giunto alle sue spalle e ha tentato di colpirlo nuovamente alla testa, azione non andata a segno per la prontezza di riflessi della stessa vittima. I carabinieri hanno arrestato Pellicane mentre tentava di scappare. Data la gravità dei fatti, l’aggressore è stato arrestato e portato nel carcere di Trapani.