Emergenza siccità, l’onorevole Pellegrino interroga l’ARS sugli interventi urgenti

Ormai si tratta di una vera e propria emergenza. Non piove dal mese di marzo e le eccezionali ondate di calore che hanno investito il nostro Paese e in modo particolare la Sicilia, non hanno di certo facilitato le cose. La siccità dunque ha inaridito le campagne e prosciugato in buona parte i pozzi, le riserve d’acqua che servono a far fronte nei periodi in cui non piove appunto. Per questo, l’onorevole Stefano Pellegrino, deputato all’ARS, nei giorni scorsi ha presentato una interrogazione urgente a risposta scritta indirizzata al Governo Regionale riguardante le misure adottate (o ancora da adottare) per far fronte all’emergenza idrica. Le ripercussioni di tale emergenza investono l’economia agricola che per il nostro territorio è uno dei settori trainanti per la forza lavoro. Pellegrino, nella sua interrogazione, ha sollecitato la richiesta dello stato di calamità e l’irrogazione di sussidi tratti dal fondo di Solidarietà Nazionale. Tutto questo per sostenere gli agricoltori e in modo particolare i viticoltori. «Grazie all’imprenditoria agricola – sostiene l’onorevole Pellegrino – traggono sostentamento numerose famiglie. Si tratta di un vero e proprio indotto che coinvolge i proprietari dei fondi, gli operai, le imprese che commercializzando macchinari agricoli, i produttori di concimi fino ai venditori al dettaglio. Impossibile il solo pensare di lasciare allo sbando il settore. Il riscontro dell’Assessorato alla mia interrogazione va interpretato come risposta ad un bisogno specifico di cui mi sono fatto portavoce. Spero si tratti di un atto propedeutico a dare, effettivamente, una mano ad un comparto produttivo così importante e, tuttavia, così in difficoltà». Nei giorni successivi, l’Assessorato all’Agricoltura ha diramato una nota, indirizzata a tutte le imprese agricole siciliane, con la quale invita le stesse a segnalare gli eventuali danni cagionati dalle avverse condizioni meterologiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.