Marsala, multato allevatore che sfruttava rumeni

Un allevatore di 51 anni, marsalese, è stato multato perché accusato di “caporalato”. Avrebbe infatti impiegato nella sua azienda di zootecnia due rumeni sfruttandoli. I rumeni erano impiegati nell’allevamento di ovini, senza contratto, senza controlli sanitari, senza diritti e pagati a due euro l’ora. Secondo quanto scoperto dai Carabinieri, l’allevatore marsalese dava loro ospitalità presso la propria azienda, sfruttandone quindi lo stato di necessità e facendogli svolgere turni di ben 11 ore al giorno, 7 giorni su 7. All’uomo è stata elevata una multa di 24 mila euro. Gravi le carenze riscontrate in materia di igiene e sicurezza sul lavoro. Senza i controlli sanitari infatti, non era possibile verificare le condizioni di salute dei due rumeni che preparavano gli alimenti caseari destinati al consumo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.