Prostituzione minorile, processata madre che sfruttava la figlia sessualmente

216

Èiniziato ieri il processo a carico di una donna di 48 anni che a Porto Empedocle faceva prostituire la figlia all’epoca dei fatti minorenne. La donna è accusata di sfruttamento aggravato della prostituzione. La ragazzina, immessa dalla madre sul “mercato” aveva un tariffario che andava dalle 30 alle 50 euro. Gli appuntamenti telefonici erano concordati dalla madre che parlava con i clienti. Il denaro era sempre consegnato a lei che sfruttava così il corpo della giovane figlia. Sono state le intercettazioni telefoniche a smascherarla. I carabinieri hanno eseguito indagini ambientali con appostamenti. La prossima udienza è stata fissata per il 13 dicembre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.