Regionali, Musumeci: sostegno all’agricoltura per la ripartenza dell’economia

«La Regione sarà intransigente con GDO. I nostri produttori devono sentirsi tutelati dalle istituzioni. Credo che aiutare gli imprenditori olivicoli e, in generale gli agricoltori, significhi da parte della Regione Siciliana aprire un tavolo di confronto serio e serrato, determinato e concreto, anche con la grande distribuzione organizzata (GDO)». Lo ha dichiarato il candidato alla presidenza della Regione Siciliana, Nello Musumeci a margine dell’incontro L’isola del Tesolio, all’Hotel La Torre di Mondello, Palermo, iniziativa, dedicata alla Sicilia e al suo olio extra vergine, organizzata e promossa dal Co.Fi.Ol, il Consorzio della filiera olivicola.

«Vogliamo capire se, e fino a che punto, la presenza delle grandi aree di mercato voglia sostenere, incoraggiare e promuovere la produzione agricola siciliana, soprattutto quella di eccellenza – ha aggiunto Musumeci -. E l’olio extravergine d’oliva lo è, a fronte di prodotti di scarsa qualità, e a basso costo, che confondono gli acquirenti a causa della difficile tracciabilità». Musumeci ha ribadito che «su questo fronte la Regione Siciliana, dovrà essere intransigente: i nostri produttori hanno il diritto di sentirsi tutelati e accompagnati dall’istituzione pubblica».

Nello Musumeci, che si è soffermato ad ascoltare le proposte di diversi imprenditori del settore agricolo, ha quindi puntualizzato: «La Regione deve sostenere la produzione, promuoverla nelle grandi vetrine in cui si incontrano domanda e offerta, e mettere gli imprenditori nelle condizioni di lavorare in un contesto di serenità, e non come spesso accade anche per colpa di certa burocrazia, in un clima di ostilità».