Usura, condannata la MPS di via Roma a Marsala

991

Si tratta di una sentenza di primo grado che però fa ben sperare sull’odioso reato di anatocismo. Le “vittime” di usura bancaria sono due commercianti marsalesi difesi dall’avvocato Salvatore Fratelli il quale si è presentato con un ufficiale giudiziario alla Banca Monte Paschi di Siena di via Roma a Marsala per eseguire il pignoramento della somma (circa 137 mila euro più interessi e spese legali, per un totale di quasi 164 mila euro) riconosciuta dal Tribunale di Siena ai due correntisti. I fatti ebbero inizio con il fallimento dei due commercianti i quali, prima di questa “debacle” avevano intrapreso una azione contro gli interessi sostenuti dalla stessa banca.