Immigrazione clandestina, tunisini salvati da peschereccio di Porto Empedocle

La carretta del mare aveva già iniziato a imbarcare acqua e rischiava di affondare. Per fortuna è stata avvistata da un peschereccio di Porto Empedocle impegnato in una battuta di pesca a circa 30 miglia dalla costa. Il mare era agitato e questo avrebbe favorito l’affondamento del natante. I marinai di Porto Empedocle si sono mobilitati per il salvataggio dei 14 tunisini fra cui uno che stava male. Tutti sono stati portati a bordo del peschereccio. Poco prima, un altro natante carico di immigrati tunisini, circa 40, era stato avvistato nel pressi di lido Rossello a Realmonte dalle motovedette della Guardia di finanza.