Omicidio piccolo Loris, rigettate le richieste della difesa

I giudici della Corte di Assise d’Appello di Catania hanno rigettato tutte le richieste avanzate dalla difesa di Veronica Panarello, madre del piccolo Loris Stival, 8 anni, ucciso il 29 novembre del 2014 a Santa Croce di Camarina. I giudici non hanno ammesso una nuova fase istruttoria con un’altra perizia psichiatrica e hanno rigettato il confronto tra l’imputata e il suocero, Andrea Stival. La Panarello aveva detto di essere l’amante del suocero e lo aveva accusato di aver ucciso Loris. La donna era stata condannata a 30 anni di reclusione il 17 ottobre del 2016 accusata di omicidio e occultamento di cadavere.