Mazara, arrestati due pericolosi ladri: turisti e anziani le loro vittime prescelte

Di Pane

Gli agenti della  Sezione Investigativa del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo e della Squadra Mobile della Questura di Como hanno arrestato due pericolosi individui mazaresi, Maurizio Di Pane e Calogero Barbera di 31 e 30 anni. Entrambi sono gravemente indiziati di essere gli autori delle rapine e dei furti commessi a Mazara del Vallo nelle date del 26, 27.04.2017 e del 21.05 2017, ai danni di persone anziane e di 2 turiste.  Di Pane è gravemente sospettato di aver commesso una rapina nell’abitazione di un uomo anziano il 31 maggio scorso, mentre Barbera è indiziato per essere l’autore di una rapina aggravata ai danni di una donna molto anziana e invalida sempre commessa lo stesso giorno. Barbera avrebbe anche compiuto una rapina nell’abitazione di due giovani donne straniere. Entrambi con il volto travisato e armati erano soliti fare irruzione nelle abitazioni e minacciare i proprietari per farsi consegnare soldi e preziosi. Di Pane munito di una pistola finta è entrato nella casa di un anziano mazarese,  G.G. le sue iniziali, e lo ha dove colpito con un violento pugno al capo e poi con calci e pugni al fianco fino a farlo rovinare a terra. A seguito di questo si è impossessato della somma di sessanta euro e anche del suo ciclomotore, procurandogli lesioni giudicate guaribili in otto giorni. Barbera invece è entrato nell’abitazione di una donna di 93 anni costretta su una sedia a rotelle e si è impossessato di oggetti d’oro e di un computer portatile. Barbera ha inoltre derubato due turiste straniere, privandole di 7200 euro e di un televisore. Le ha minacciate con un coltello sempre con il volto travisato da un passamontagna. Di Pane si trovava già presso la casa circondariale di Trapani accusato di altri reati e Barbera si trovava a Como per motivi di lavoro.