Omicidio stradale, due anni a Montalto che investì Alessandro Liuzza

Riccardo Montalto

La sera del 14 dicembre del 2016 in via Trapani, a Marsala, il giovane muratore Alessandro Liuzza fu investito da un’auto alla cui guida vi era un altro giovane, Riccardo Montalto. Liuzza, in quell’incidente, perse la vita dato che si trovava a piedi lungo la strada nei pressi dell’istituto commerciale. In seguito all’urto battè violentemente la testa a terra e il trauma cranico gli fu fatale. Montalto ha patteggiato la pena davanti al gup ed è stato condannato a due anni di reclusione, pena sospesa, per omicidio stradale. La decisione è maturata in seguito alla cosiddetta con-casualità della vittima che, camminando al buio e spingendo la bicicletta, avrebbe contribuito al suo investimento. Montalto dopo l’incidente era scappato e ad avvisare il 118 era stato un altro automobilista di passaggio.