Ammazza per uno schiaffo dato al padre, risolto l’omicidio dell’Arenella

Ha ucciso un vicino di casa e ferito gravemente un altro per vendicare lo schiaffo dato al padre. La triste vicenda è accaduta all’Arenella, a Palermo, sabato scorso, e la protagonista omicida è Alessandra Ballarò, vent’anni, divenuta orfana di madre sei mesi fa, sconforto che ancora non era riuscita a superare. Quando ha visto Leonardo Bua, 37 anni, vicino di casa, prendere a schiaffi il padre, malato e in attesa di un trapianto al fegato, ha perso il controllo e ha impugnato una pistola con cui ha sparato e ucciso l’aggressore del padre. Nella sparatoria è rimasto gravemente ferito il fratello di Leonardo Bua, Giuseppe, 40 anni. Gli investigatori hanno chiuso le indagini osservando alcuni fori sospetti al secondo piano della palazzina dove abita la giovane ventenne aspirante estetista. La pistola usata è una calibro 7,65 non è ancora stata ritrovata. Oggi l’interrogatorio della giovane.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.