Mazara. Volontari over 65 all’Anteas, associazione attiva per la solidarietà

Dopo la pausa estiva, anche quest’anno, grazie agli storici volontari che
operano in maniera gratuita e con grande dedizione, riprendono le attività
socio-ricreative e culturali rivolte agli anziani over 65 della città, presso la
sede dell’Anteas di Mazara Del Vallo.
L’Anteas (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) , è
un’associazione di volontariato e di promozione sociale che opera a livello
nazionale e anche territoriale basandosi sul valore della gratuità, sulla
capacità di dono, concretizza la sua finalità solidaristica in diverse attività che
sono espressione di servizio alla persona, indirizzate in primo luogo alle
nuove età, agli anziani attivi, ai nonni che vengono valorizzati come risorse e
persone. Parliamo di nonni dal cuore giovane, insomma, ancora desiderosi di
sognare, impegnarsi, divertirsi e sorridere insieme agli altri, che vogliono
invecchiare bene senza isolarsi e farsi abbattere dal senso di solitudine e di
emarginazione.
L’Anteas, presieduta dal prof. Giuseppe Ferro,è presente a Mazara del Vallo
dal 2006, ha sede in Via delle Madonie 5/A, dispone di ampie stanze e vanta
circa 345 soci e simpatizzanti.
Come luogo di incontri e opportunità, dove ognuno si sente a suo agio e
ritorna volentieri, settimanalmente nelle ore pomeridiane, propone ai propri
soci, diversi laboratori, momenti aggregativi e formativi quali: Canto folk,
Ballo, teatro, cucina, ginnastica dolce, pittura, attività manuali, serate
danzanti, corrida, ecc.

Il due ottobre nel salone dell’associazione, in occasione della ricorrenza dei
nonni, si è tenuta una festa in loro onore e di tutti gli angeli custodi che si
prodigano per amore della famiglia e dei propri nipotini. Nel pomeriggio è
stata celebrata la S.Messa presieduta dal parroco don Vincenzo Aloisi,che ha
portato con se alcuni parrocchiani della Chiesa S.Maria di Gesù per animare
la liturgia con canti. La festa è continuata successivamente durante la serata
con una degustazione di pizza e cassatelle, offerti dal direttivo a tutti i soci e
amici presenti, e conclusasi con il tanto amato ballo.
Nella giornata dell’8 ottobre si è svolta la gita a Caccamo, in occasione della
Sagra della salsiccia, che ha permesso ai partecipanti di trascorrere una
giornata alternativa. La spensieratezza e l’allegria hanno preso il posto alla
solita routine quotidiana, consentendo a tutti di assaporare cultura e cibi tipici
del posto, tra stand, visite al castello, alla Chiesa Madre, ristorante e
naturalmente qualche ballo di gruppo in piazza.