martedì, Maggio 24, 2022
HomeCronacaTruffa ANFE, rinviato a giudizio il salemitano Paolo Genco

Truffa ANFE, rinviato a giudizio il salemitano Paolo Genco

Era stato arrestato lo scorso gennaio per lo scandalo legato ai corsi professionali ANFE per truffa aggravata e ieri è stato rinviato a giudizio dal giudice di Trapani Antonio Cavasino.Il processo si terrà il prossimo 6 dicembre e si sono già costituiti parte civile 80 lavoratori danneggiati dalla gestione ANFE. Sono rinviati a giudizio anche la castelvetranese Paola Tiziana Monachella, Aloisia Miceli, direttore amministrativo dell’Ente, e Rosario Di Francesco, direttore della Logistica e delle Attrezzature. Per un altro imputato, l’imprenditore Baldassare Di Giovanni, invece, è stato disposto il giudizio immediato. L’ANFE, in Sicilia contava 500 dipendenti e gestiva circa 20 milioni di euro per i corsi di formazione. Genco avrebbe lucrato sugli ingenti finanziamenti destinati alla Formazione professionale, attraverso tutta una serie di fatture false emesse fra il 2010 e il 2013 emesse nei confronti della “General Informatic Center di Baldo Di Giovanni

 

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments