Contrabbando gasolio fra Libia e Italia, fermata nave battente bandiera del Togo

317

Nuova operazione anti contrabbando messa a segno dai finanzieri di Siracusa. I militari hanno individuato una nave, la “Grain M” battente bandiera del Togo che viaggiava in acque territoriali ovvero nelle acque della riserva naturale di Vendicari  e l’hanno fermata. A bordo hanno trovato cinque membri dell’equipaggio di nazionalità indonesiana che non hanno saputo spiegare la provenienza dell’ingente quantitativo di carburante trasportato senza documenti che accertassero la provenienza.

I finanzieri di Siracusa, coordinati dal sostituto procuratore Vincenzo Nitti, hanno così scortato la motonave al Porto Grande di Siracusa, per effettuare la “visita doganale”. In seguito a questo hanno scoperto 100 chili di carburante diviso in quattro grosse cisterne e anche 11 chili di tabacchi lavorati esteri e 31 mila euro circa, considerato provento della illecita attività di contrabbando di oli minerali.

Il comandante è stato accusato del reato di contrabbando e di riciclaggio ed è stato arrestato. I quattro componenti dell’equipaggio sono stati denunciati per favoreggiamento personale.