Minori non accompagnati, il sindaco Castiglione invita i campobellesi a fare da tutor

A seguito di una nota a firma del presidente del Tribunale di Marsala, dott.ssa Alessandra Camassa, riguardante la “selezione dei tutori per minori stranieri non accompagnati”, il sindaco Giuseppe Castiglione invita i cittadini di Campobello che hanno particolare attitudine nella cura dei minori e che si trovano nella condizione di idoneità a svolgere questo importante ruolo a manifestare la propria disponibilità ad assumere l’ufficio di “tutore”, facendo pervenire apposita comunicazione alla Cancelleria della Volontaria Giurisdizione del Tribunale di Marsala.

L’elevato numero di minori stranieri ospitati nei centri di accoglienza, in via di probabile aumento per effetto del ben noto fenomeno dei flussi migratori provenienti dal nord Africa, sta rendendo infatti sempre più urgente l’individuazione di soggetti disponibili ad assumere l’ufficio di tutore.

Esigenza che, peraltro, ha anche indotto l’autorità Garante per l’infanzia e l’Adolescenza a pubblicare un apposito avviso (GURS dell’8/9/2017) finalizzato proprio alla ricerca e alla selezione di Tutori Volontari da iscrivere nell’apposito albo tenuto dal Tribunale per i Minorenni e reperibile nel sito web dell’ente, all’indirizzo www.tribunaleminorenni.palermo.it.

La funzione di tutore, figura essenziale affinché l’esercizio dei diritti di questi minori sia garantito nella sua pienezza, può essere svolta da ogni singolo cittadino che voglia offrire la propria disponibilità, espletando questa forma di genitorialità sociale e contribuendo così anche al più generale processo di integrazione. I tutori volontari beneficeranno di idonea formazione per il più efficace espletamento del proprio ufficio.