Malasanità, ASP condannata a risarcire per danni cerebrali un bambino

Il giudice monocratico civile ha condannato l’ASP di Agrigento a risarcire un bambino che alla nascita ha subito danni cerebrali causati dall’incuria e dalla scarsa prudenza dei medici. L’ASP dovrà sborsare 865 mila euro e un vitalizio di 677 euro mensili a decorrere dal compimento del diciottesimo anno d’età del bambino che attualmente ha 12 anni. Il parto avvenne nell’agosto del 2005 nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale civile “Barone Lombardo” di Canicattì in provincia di Agrigento.

.