Prostituzione minorile, scoperto mercato a Catania: due fermi

304

Victoria Osarieme Osayuware, 21 anni, presunta procacciatrice di clienti e un nigeriano di 17 anni, suo collaboratore, farebbero parte di una banda internazionale che gestisce la prostituzione di giovanissime extracomunitarie giunte in Italia con i barconi della speranza. Entrambi sono stati fermati dalla polizia di Stato di Catania. Per loro, il reato ipotizzato è tratta di persone, favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina, con le aggravanti della transnazionalità del reato e di avere agito in danno di minorenni per sfruttarne la prostituzione. Le indagini hanno preso il via dopo la denuncia fatta da una ragazzina nigeriana di 16 anni che era sbarcata lo scorso luglio con altri 1.422 migranti dalla nave della Guardia Costiera Ubaldo Diciotti. L’inchiesta promette ulteriori sviluppi.