Antimafia, successo per lo spettacolo al Pardo di Trapani

102

Un pubblico commosso ha assistito in religioso silenzio al dramma in musica, unico atto, portato in scena al teatro Pardo di Trapani al quartiere Fontanelle dall’Ente Luglio Musicale Trapanese e dagli Amici della Musica di Trapani. Il dramma dal titolo “Falcone e Borsellino ovvero il muro dei martiri” ripercorre con commosso amarcord i nomi degli uccisi dalla mafia, crudele bestia che inaridisce tutto quello che tocca mentre si intrecciano sullo sfondo le stragi di Capaci e di via D’Amelio.

 

“Non siamo morti invano” questa una delle frasi più commoventi pronunciate dai due giudici palermitani che con il sacrificio estremo della loro vita hanno cercato di liberare la Sicilia dalla mafia. Le anime dei bambini morti, uccisi dai boss, che rievocano le loro tragedie, i loro corpicini straziati senza tomba hanno commosso il pubblico che ha applaudito gli attori e le voci bianche del “Carpe diem”, l’orchestra e coro del luglio musicale trapanese, il direttore Elio Orciuolo, la regista Maria Paola Viano.