Omicidio e truffa all’INPS, catanese accusato di aver ucciso fratello per la pensione

268

Era andato persino a “Chi l’ha visto”, trasmissione di Rai Tre, per cercare il fratello disabile scomparso nel nulla ma in realtà lo avrebbe ucciso, occultato il cadavere e percepito illecitamente la pensione di invalidità. Queste sono le accuse mosse dalla Procura di Catania a Salvatore Angemi, fratello di Angelo, scomparso nel novembre del 2015. Salvatore Angemi è accusato di abbandono di incapace, omicidio e truffa all’Inps e il procuratore Carmelo Zuccaro e il sostituto Fabrizio Aliotta hanno chiesto per lui il rinvio a giudizio.

L’udienza preliminare si terrà 30 gennaio prossimo davanti al Gup Rosa Alba Recupido.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.