Giunta Musumeci, ecco i nomi dei 12 assessori

I nomi sono dodici e sono certi, resta soltanto da appurare quali saranno le deleghe corrispondenti ad ognuno. Gli assessori del primo governo regionale condotto da Musumeci sono Vincenzo Figuccia e Mimmo Turano, entrambi UDC, Edy Bandiera di Forza Italia così come Gaetano Armao, Marco Falcone e Bernadette Grasso. Scelti anche Totò Cordaro e Mariella Ippolito fra i Popolari e gli Autonomisti, Ruggero Razza esponente della lista “Diventerà Berllissima”, Sandro Pappalardo per Fratelli d’Italia, oltre ai tanto celebrati e annunciati Vittorio Sgarbi e Roberto Lagalla. Fra i nomi “bruciati” risalta quello del trapanese Giuseppe Guaiana, forzista, annunciato in campagna elettorale come assessore e di fatto non nominato da Nello Musumeci. Fuori anche Gaetana Palermo, ennese. Quasi sicuramente Armao andrà all’economia, Sgarbi ai beni culturali, Razza alla sanità, Lagalla alla formazione ma ancora non vi sono reali certezze. Alla Grasso potrebbe essere assegnata la delega agli Enti locali, mentre per Cordaro si ipotizza Territorio e Ambiente o Attività Produttive. Falcone potrebbe diventare assessore alle infrastrutture e la Ipoolito assessore per lavoro e famiglia.