Salemi, scoperti droga e armi da “Lillo” il super cane carabiniere

218
Antonino Bonasoro

Nella giornata di ieri 1 dicembre, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia
Carabinieri di Mazara del Vallo e della Stazione Carabinieri di Salemi, con l’ausilio delle Unità Cinofili dei Carabinieri di Palermo, hanno eseguito numerosi controlli.
A seguito di questo è stato arrestato un allevatore salemitano Antonino Bonosoro, 50 enne.
Bonasoro è stato sottoposto a perquisizione domiciliare, poi estesa presso un
appezzamento di terreno di sua proprietà, dove, grazie anche all’infallibile fiuto e
contributo di “Lillo”, pastore tedesco in servizio al Nucleo Cinofili Carabinieri di Palermo,
sono stati rinvenuti, sparsi e ben nascosti per tutta la casa, 75 grammi di sostanza
stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in tre sacchetti in cellophane, 1 fucile da caccia
marca cocherill cal.16, detenuto illegalmente, un coltello a serramanico, due canne ad
avancarica per artiglieria senza matricola, una baionetta di cm 33 di lama, un bossolo per
cartuccia di artiglieria ,duecento cartucce di cal 12 e 16.
Data la gravità dei fatti, dopo gli accertamenti del caso, l’allevatore è stato arrestato e
sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di
Marsala ove verrà celebrato il giudizio con il rito per direttissima questa mattina odierna.
La campionatura della sostanza stupefacente sequestrata, verrà inviata presso i laboratori
competenti per esperire le analisi di rito al fine di accertare la quantità di principio attivo.
Sempre nelle zone di Salemi, è stata data esecuzione, alla misura della detenzione
domiciliare presso una comunità locale, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo,
nei confronti  Pietro Sansica, 47 enne trapanese per reati di maltrattamenti in famiglia

Pietro Sansica