Trapani. Sequestrato centro massaggi a luci rosse, arrestata titolare

1932

La Polizia di Stato ha arrestato una cittadina cinese Han Xiaolan, 48 anni, titolare del centro massaggi “Tuina” in via Nino Bixio a Trapani adesso posto sotto sequestro. La donna cinese è accusata di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Dalle indagini, svolte dalla Squadra Mobile di Trapani sarebbe emerso che l’arrestata, oltre a prostituirsi essa stessa,  favoriva e sfruttava una sua connazionale, incassandone parte degli introiti e impartendo puntuali disposizioni circa il comportamento da tenere con i clienti.

L’indagine ha documentato oltre cinquanta prestazioni sessuali eseguite ad altrettanti  uomini, che venivano tutti massaggiati nelle parti intime e che, a fronte di un extra tra i 10 e i 30 euro, potevano concludere il massaggio con un atto sessuale.

Dopo gli adempimenti di rito, il centro massaggi è stato sottoposto a sequestro preventivo, mentre la cittadina cinese è stata associata presso il settore femminile del carcere Pagliarelli di Palermo.