Spazzatura a fuoco, incendiati cassonetti a Mazara: pericolo per la salute

77

«È ormai un’abitudine. Delinquenti incalliti si divertono a dare fuoco ai contenitori dei rifiuti collocati nel territorio. Cassonetti tornati puliti dopo l’intervento straordinario degli ultimi giorni a causa della chiusura delle discariche. Questa pratica di incendiare i cassonetti è frutto della stupidità umana che tra l’altro si trasforma in un doppio danno: per la salute pubblica, con lo sprigionamento di diossina e per l’economia dell’intera comunità che paga i danni creati. Saremo costretti a mettere telecamere ovunque, anche a protezione dei cassonetti».

Lo ha detto il Sindaco di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, dopo che alcuni balordi hanno incendiato i rifiuti nella zona dello Stadio Comunale durante la notte scorsa. Proprio nelle scorse ore era tornata “normale” la raccolta dei rifiuti a Mazara con la riapertura della discarica di Borranea.

«Grazie ad un vero e proprio tour de force – ha aggiunto il sindaco Cristaldi, è stato possibile, in pochi giorni, normalizzare l’emergenza rifiuti che si era creata in Città. L’intesa raggiunta con il Presidente Musumeci – ha concluso Cristaldi – ci ha consentito non solo di smaltire il quotidiano ma anche e soprattutto di eliminare i cumuli di spazzatura che si erano formati in tutto il territorio comunale».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.