Operazione Gran Valzer, truffa e peculato denunciati imprenditori palermitani

73

Scoperta frode ad Enna dove due imprenditori palermitani si erano aggiudicati l’appalto per la costruzione di uno stabile destinato all’Università Kore.  A conclusione di una complessa indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Enna, infatti, sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica due imprenditori palermitani per una di truffa di circa 800mila euro a danno di vari fornitori, tutti della provincia di Enna.
In particolare, a seguito delle approfondite indagini svolte dai militari della Compagnia di Enna, si è scoperto che C.M. e S.V., imprenditori nel settore dell’edilizia ed entrambi residenti a Palermo, a seguito dell’aggiudicazione di un appalto di rilevante importo – circa 4 milioni di euro – per la realizzazione di uno stabile destinato all’Università Kore di Enna, hanno acquistato ingenti quantità di materiale da costruzione, per il cui pagamento hanno rilasciato assegni bancari postdatati privi di provvista, senza neppure completare le opere appaltate.
Se da parte sua, infatti, la Kore saldava regolarmente la somma di circa 3.500.000 euro per lavori solo parzialmente eseguiti, i fornitori si sono visti rifiutare la liquidazione degli assegni da parte delle banche trattarie. E’ stato così che hanno denunciato il tutto alla Guardia di Finanza che ha svolto le indagini dalle quali è emersa una situazione di indebitamento da parte dei due imprenditori, i quali, avevano nascosto la loro situazione per poter acquisire il materiale edilizio. Adesso sono accusati di truffa aggravata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.