Marsala, protestano i commercianti di via Roma: «Le casette di Natale? un flop»

950

Le casette bianche montate il 6 dicembre nella centralissima via Roma, a Marsala, arteria chiusa al traffico per l’occasione, “sono un vero e proprio flop, sono anzi il simbolo del fallimento di questa amministrazione che promette ma non mantiene. E cosa ben peggiore, ascolta “democraticamente” le istanze dei commercianti convocati per dire la loro sulla chiusura del traffico veicolare e per proporre idee sulle iniziative natalizie, e che poi, però, fa di testa sua, infischiandosene dei nostri problemi e delle nostre proposte presentate in una riunione al Comune in cui era presente il sindaco Alberto Di Girolamo”. Questa la sintesi dei commenti raccolti stamattina tra i commercianti della via Roma.

«Ci ha ascoltati con attenzione ed ha anche preso appunti, sembrava veramente interessato alle nostre richieste e ci ha rassicurati sulle strategie da mettere in atto per animare una strada come la via Roma ma, poi, ha fatto di testa sua e questo è il risultato». In questo modo sconsolato i commercianti commentano l’andazzo delle decisioni prese dal sindaco che ha deciso la chiusura della strada senza addobbarla per renderla più accogliente. Nessun tappeto rosso, nessun alberello di Natale, nessuna panchina, solo le tristi, sporadiche casette che dovrebbero rappresentare il tanto sbandierato “mercatino natalizio” che peraltro restano sempre chiuse. Questa la realtà marsalese natalizia. È proprio così. «Le casette del mercatino aprono per poche ore al giorno e non tutte e non servono  a niente se non a impedire a noi commercianti di scaricare la merci  e di assistere al poco consolante scenario di vuoto che si consuma sotto i nostri occhi. Avevano promesso il trenino e la navetta per accompagnare le persone dai posteggi fino in centro, dove sono? Perché non passano? Oltretutto i posteggi in cui siamo costretti anche noi a lasciare le auto, alle 8 di sera sono bui, deserti, pericolosi. Possiamo essere aggrediti da balordi ma questo al sindaco non interessa». Questi i commenti dei commercianti che lamentano un calo di presenze in via Roma mai visto primo. Colpa della crisi? «Non solo,-dicono allargando le braccia-, il fatto è che raggiungere via Roma e trovarla così spoglia di certo non aiuta». Non c’è atmosfera natalizia dunque , nessun Babbo Natale che scampanella sorridendo ai passanti. Solo le casette, residui degli anni passati, malconce, chiuse, posizionate a zig zag senza alcuna prospettiva.

«Le nostre richieste sono tate disattese. perché convocarci se poi era già tutto deciso? tanto valeva risparmiarci la presa per il…. ». Pensieri poco in linea con il periodo si affastellano in via Roma, colpa delle casette chiuse.