Prostituzione minorile, indagata la madre della tredicenne “venduta” nell’ovile

463

Orrore e indignazione per lo sviluppo delle indagini sul “caso ” della tredicenne scoperta nell’auto di un allevatore di ovini sulla Palermo Agrigento e fermata in piena notte dai carabinieri. La giovanissima sarebbe stata costretta a prostituirsi in un ovile di Gibellina e l’uomo, un sessantunenne, la stava riportando nella sua casa di Menfi. Adesso anche la madre della tredicenne è indagata per sfruttamento della prostituzione ed è stata ascoltata dagli inquirenti. La donna ha detto di conoscere l’allevatore e di fidarsi di lui. La ragazzina si trova adesso in una struttura di accoglienza per minori con difficoltà. I carabinieri che stanno indagando sul caso, ritengono che la bambina sia stata costretta a a prostituirsi con alcuni romeni in un ovile di Gibellina. La piccola è seguita adesso da una psicologa.