Catania, diciottenne sfonda posto di blocco: arresti per evasione e reati contro il patrimonio

I Carabinieri della Stazione di Catania Librino hanno arrestato il venticinquenne catanese Michele Gangi, ritenuto responsabile di evasione. Ieri mattina, una pattuglia, durante il controllo del territorio,  ha   riconosciuto e bloccato il giovane mentre percorreva a piedi il Viale Castagnola, in evidente violazione dei vincoli  restrittivi cui era sottoposto.

Michele gangi

L’arrestato, in attesa di giudizio, è stato ricollocato  ai domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Sant’Alfio hanno arrestato il ventiquattrenne Lorenzo Grasso del posto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione  emesso dal Tribunale di Treviso.

Già condannato dai giudici per furto aggravato e danneggiamento, reati commessi a Treviso nel 2014, dovrà scontare una pena equivalente a mesi 9 di reclusione.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Piazza Lanza.

Lorenzo Grasso

I Carabinieri della Compagnia di Paternò hanno arrestato il diciottenn catanese Eduard Sparti, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Corte D’Appello di Catania.

La scorsa notte, l’equipaggio di una “gazzella” del Nucleo Radiomobile, durante un servizio di controllo alla circolazione stradale, in Corso del Popolo ha imposto l’alt a tre individui a bordo di una Fiat Panda.

Il conducente, anziché rispettare il segnale, ha accelerato la corsa dell’auto generando un  concitato inseguimento conclusosi poco dopo quando l’auto inseguita è andata a collidere con il basamento in cemento di una rotatoria.

Identificati gli occupanti del mezzo i militari hanno accertato come il diciannovenne fosse destinatario di una misura cautelare in carcere, perché dal 1° dicembre scorso si era

Eduard Sparti

allontanato arbitrariamente dalla Comunità Airone di San Giovanni La Punta, dov’era stato collocato dall’Autorità Giudiziaria a seguito della commissione di alcuni reati contro il patrimonio e la persona perpetrati tra i comuni di Enna (16.5.2016) e  Catania (12.4.2017).

Il conducente della Fiat Panda, un catanese di 18 anni,  è stato denunciato  per guida senza patente.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato nell’Istituto Penitenziario per Minorenni di Catania Bicocca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.