Emergenza rifiuti, autocompattatori in coda a Bellolampo

73

È di nuovo emergenza rifiuti a Palermo e nei vicini comuni della provincia. La discarica di Bellolampo è rimasta chiusa per due giorni e il conferimento è andato in tilt. Nella discarica può essere portata la spazzatura di Ustica e Palermo mentre per i rifiuti degli altri 50 comuni la procedura è più complicata e  sopratutto costosa. La società EcoAmbiente che si occupa della raccolta dei rifiuti della provincia li trasferisce nella discarica di Motta Sant’Anastasia in provincia di Catania e questo fa lievitare i costi. I sindaci hanno protestato perchè 180 euro a tonnellata è ritenuto troppo oneroso e hanno chiesto si incontrare il presidente della regione Nello Musumeci per individuare una soluzione meno onerosa. I primi cittadini sono costretti ad aumentare le bollette proprio per far fronte ai notevoli costi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.