Batte la testa mentre gioca a calcetto, morto dopo 2 giorni di agonia un diciottenne

298

Triste epilogo per un giovane senegalese ospite del Centro di accoglienza Oasi Don Bosco a Noto, in provincia di Siracusa. Secondo quanto raccontato dai testimoni, il giovane stava giocando a calcetto con gli altri ospiti quando è caduto ed ha sbattuto violentemente la testa contro un paletto di cemento perdendo i sensi. Le sue condizioni sono apparse immediatamente preoccupanti ed è stato trasportato all’ospedale Umberto I di Siracusa dove è morto dopo due giorni di agonia. Sul luogo è intervenuta la polizia per le indagini.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.