Rimprovera un alunno e i genitori gli rompono una costola, denunciata coppia per lesioni aggravate

175

È costato caro ad un insegnante di Educazione Fisica un rimprovero fatto ad un suo studente dodicenne ad Avola in provincia di Siracusa. I genitori del piccolo alunno che aveva riferito ai suoi genitori di essere stato rimproverato dal professore, si sono recati a scuola, all’istituto Vittorini,  e lo hanno aggredito con calci e pugni davanti agli altri studenti causandogli la rottura di una costola. I due, 47 anni lui e 33 lei, sono stati denunciati dai carabinieri per lesioni e interruzione di pubblico servizio. Il professore ha fatto ricorso alle cure mediche dell’ospedale Di Maria di Avola.