Mafia, omicidio Lombardo: ergastolo per Scimonelli

433

La Corte di Assise di Trapani ha inflitto a Giovanni Domenico Scimonelli l’ergastolo come richiesto dal PM Carlo Marzella. Scimonelli, presunto boss mafioso di Partanna, è ritenuto il mandante dell’omicidio di Salvatore lombardo, ucciso con due fucilate davanti al bar “Smart Cafè ” di Partanna il 21 maggio del 2009. Lombardo, 47 anni, pastore, sarebbe stato punito per aver rubato un furgone carico di merce del supermercato Despar di Partanna, gestito da “Mimmo” Scimonelli. Ad accusarsi dell’omicidio furono i due killer Attilio Fogazza, 45 anni, di Gibellina, e Nicolò Nicolosi, di Vita, anch’esso quarantacinquenne. I due sono collaboratori di giustizia e stanno scontando una pena di 16 anni di reclusione. Scimonelli è considerato vicino a Matteo Messina Denaro ed è processato anche per l’operazione “Ermes”.