Associazione onlus dona defibrillatore ai carabinieri di Giarre

174
SONY DSC

I rappresentanti della Onlus “Daniele Samperisi” hanno donato un defibrillatore alla Compagnia di Giarre. Fra i rappresentanti, anche il padre di Daniele Samperisi, giovane agente della Polizia Penitenziaria prematuramente scomparso a seguito di un incidente stradale.

L’Associazione, sensibile alle esigenze del territorio, recentemente penalizzato a seguito della chiusura del Pronto soccorso dell’Ospedale di Giarre, ha ritenuto utile, come suo primo atto, donare alcune costose ma fondamentali apparecchiature di ultima generazione a ben undici plessi scolastici delle scuole medie e superiori nel comprensorio di Giarre. L’apparecchio  Nihon Kohden AED 3100 è stato preso in carico dalla locale Compagnia ove alcuni militari saranno appositamente formati per il suo semplice e guidato utilizzo (il defibrillatore analizza autonomamente la situazione del paziente e rilascia la scarica).

Il defibrillatore, completo di teca di contenimento, è stato posizionato fra la sala d’attesa e il locale del militare di servizio alla caserma, luogo immediatamente visibile e facilmente accessibile in caso di emergenza; il tutto a beneficio della cittadinanza e dei militari che accedono in caserma.

Analoghe donazioni sono state effettuate a favore delle Scuola di Formazione e aggiornamento per il personale del Corpo e dell’Amministrazione Penitenziaria di San Pietro Clarenza (CT) e della Scuola Media “San G. Bosco” di Naro (AG).