Mazara, “Operazione antidroga” alla Kasbah: arrestato jugoslavo

187

La Squadra Pegaso della Sezione Investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Mazara del Vallo ha eseguito un controllo approfondito nel quartiere tunisino denominato kasbah per reprimere il traffico e lo spaccio degli stupefacenti. L’operazione antidroga ha consentito l’arresto di un cittadino juguslavo, Boujar Ramadani, 39 anni accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria anche Senat Ramadani, 38 anni, fratello di Boujar e anche il figlio minorenne di quest’ultimo.

Dall’attenta analisi del territorio erano  già state individuate, come probabile epicentro di una massiccia attività di spaccio di sostanze stupefacenti, le abitazioni dei due fratelli. La polizia li ha monitorati e ha documentato uno svariato numero di cessioni di hashish a consumatori occasionali. Ad aiutare la polizia anche alcuni cani, i quali, grazie al loro fiuto hanno consentito di trovare 200 grammi di hashish suddiviso in 4 panetti.

 

Inoltre nella cameretta del figlio minorenne, ben occultate all’interno del comodino, sono stati rinvenuti complessivi 27 grammi circa di hashish , suddivisi in dosi e pronte per essere spacciate, collocati all’interno di un pacchetto di sigarette e di un contenitore.

Nell’abitazione di RAMADANI Senat, fratello di Bujar, sono state rinvenute, ben occultate all’interno del mobilio, e poste sotto il vincolo del sequestro 7 grammi circa di hashish suddivisi in dosi e pronte per lo spaccio, una somma complessiva di 295 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio ritenuta provento delle illecite cessioni di sostanza stupefacente.

 

Ramadani Bujar,  con precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato posto agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa della convalida dell’arresto e del giudizio direttissimo che si terrà  presso il Tribunale di Marsala nei prossimi giorni.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.