Palermo, uomo accoltellato si autoaccusa: mi sono ferito da solo

Un uomo di 64 anni, a Palermo, residente nel quartiere popolare di Borgo Vecchio, è finito in ospedale per una ferita provocata da una coltellata che gli ha perforato un polmone. L’uomo, non appena giunto in ospedale ha però detto di essersi piantato lui steso il coltello in mezzo al petto. Le sue spiegazioni sono però al vaglio degli inquirenti in quanto pare che con lui, nell’ appartamento, al momento del ferimento, ci fossero due ragazze di 20 anni. Gli agenti della sezione omicidi della squadra mobile stanno valutando il ruolo delle due giovani che lui ha definito “due amiche che mi facevano compagnia”. Secondo le indiscrezioni, pare che quando le due giovani gli hanno comunicato che sarebbero andate a ballare lui abbia provato a dissuaderle fino a commettere l’insano gesto. Di sicuro ieri sera l’anziano aveva bevuto molto, forse per combattere la malinconia e in preda a un attimo di sconforto, ha preso un coltello da cucina piantandoselo in mezzo al torace. La Scientifica sta eseguendo i rilievi per accertare chi lo ha impugnato davvero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.