Frode sui ticket sanitari, sequestrati beni a società di gestione servizi

133

La Sezione reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione della squadra mobile, e la Sezione mobile del nucleo polizia economica-finanziaria della Guardia di finanza di Enna, hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di denaro, beni e automobili, per diverse centinaia di migliaia di euro, ai rappresentanti di una società di Catania, affidataria del servizio integrato di gestione Cup-Call center-Riscossione ticket dell’Asp 4 di Enna. Il provvedimento è stato emesso, a seguito di una indagine, avviata nel 2016, nella quale si ipotizzerebbe una frode sui ticket ospedalieri dell’Asp di Enna per 700 mila euro.