Furti e atti vandalici a Marsala, Eleonora Milazzo chiede più controlli del territorio e maggiore sicurezza

249

Secondo la consigliera comunale, Eleonora Milazzo, a Marsala (TP), la microcriminalità organizzata, sta assumendo dei risvolti preoccupanti. «I fatti delittuosi in città – afferma la consigliera – continuano a persistere e gli abitanti non si sentono più sicuri. La nostra città è diventata scenario di microcriminalità organizzata e servono più controlli. È vergognoso e deplorevole – continua Eleonora Milazzo – quanto sta accadendo in questi giorni nel centro storico e nelle aree periferiche della città. Furti di rame, furti in casa, furti di auto e delle targhe di auto, furti di motori dell’acqua e contatori, scippi in centro e in pieno giorno, atti vandalici di qualsiasi genere, anche nelle auto parcheggiate in strada. Quanto detto impone un rafforzamento dei controlli del territorio, da parte delle Forze dell’Ordine, che già fanno tanto, e ne siamo consapevoli, ma a cui si chiede uno sforzo maggiore. Marsala non può apparire come terra di nessuno, in mano a branchi di teppisti o ladruncoli, che instaurano un clima di paura nei cittadini. C’è la necessità – sostiene la consigliera – non più rinviabile di riprendere questo controllo, con un lavoro sinergico tra Comuni, Prefettura, Forze dell’Ordine e i cittadini. Garantire sicurezza e tranquillità al territorio e ai cittadini marsalesi è una priorità. Non possiamo abbassare la guardia – conclude Eleonora Milazzo – ma occorre, attraverso un lavoro sinergico, sradicare questi fenomeni che avranno radici diverse ma che comunque turbano la quiete pubblica e privata».