Evasione fiscale, sequestrati beni per oltre 400 mila euro a ditta di autotrasporti

463

La Guardia di Finanza di Enna ha sequestrato beni mobili ed immobili per il valore di 430 mila euro ad un socio e all’amministratore di una società di autotrasporti ennese. L’importo equivale a quanto evaso al fisco per il mancato versamento di IVA e imposte dirette. Il sequestro è stato disposto dal G.I.P. presso il Tribunale di Enna su richiesta della locale
Procura della Repubblica ed eseguito dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria e ha
riguardato 3 immobili e somme di denaro depositate su conti correnti bancari nella
disponibilità sia dell’amministratore che del socio indagati per evasione e frode fiscale.

Le Fiamme Gialle di Enna hanno ricostruito, attraverso un attento esame dei flussi finanziari in entrata ed in uscita dai conti correnti bancari ed una minuziosa analisi dell’effettività e congruità dei rapporti economici intercorsi con clienti e fornitori, il reale volume e giro di affari conseguito dalla società verificata.
Dagli accertamenti svolti è emerso, inoltre, che la società di trasporto merci su strada ha anche omesso di presentare le previste dichiarazioni fiscali per gli anni di imposta dal 2009 al 2013, risultando così “evasore totale”.