Bancario truffa clienti dell’Intesa San Paolo, udienza preliminare per Vito Catania

Vito Catania, 61 anni, trapanese, ex impiegato della Banca Intesa San Paolo nelle filiali di Mazara ed Erice, nel 2009, quando ancora lavorava a Mazara, in corso Vittorio Veneto, e fino al 2014, avrebbe raggirato sei clienti e guadagnato quasi un milione e mezzo di euro tramite questa truffa. A denunciarlo, per prima, fu la mazarese Lucia Cammarata, 69 anni, alla quale avrebbe sottratto 1.345.510 euro. In seguito, il bancario, è stato denunciato da un altro mazarese, Tommaso Sciacca. Ad altri clienti ericini avrebbe sottratto circa 25 mila euro proponendo loro forme di investimento e operazioni bancarie. Nell’udienza preliminare è stato chiesto di ritenere la banca dove lavorava come responsabile civile della truffa messa in atto da Vito Catania.