Piscina comunale, maxi evasione fiscale e 232 lavoratori in nero: controlli della finanza

263

La Guardia di Finanza di Caltanissetta ha eseguito 4 verifiche fiscali nei confronti di due società e di due associazioni sportive create per la gestione della piscina comunale di Caltanissetta. A seguito di questo è stata scoperta una maxi evasione fiscale di circa 3,5 milioni di euro e sono stati individuati 232 lavoratori irregolari o in nero. I finanzieri hanno analizzato l’esigua documentazione contabile e riesaminato i conti delle società, ricostruendo tutti i rapporti commerciali tenuti dalle stesse. Attraverso gli accertamenti bancari delle società è stato possibile scoprire che siano state create per nascondere i redditi e i proventi conseguiti. Come si sa, le associazioni sportive godono di una tassazione inferiore rispetto ai normali contribuenti e questo ha consentito di versare meno contributi fiscali. Sono stati inoltre scoperti 206 lavoratori irregolari e 26 totalmente in nero, assunti dal 2011 al 2016 dalle società e dalle associazioni che gestivano la piscina comunale. I lavoratori anche se assunti con contratto CO.CO.CO erano di fatto impiegati come normali dipendenti. Quattro persone sono state denunciate per dichiarazione infedele, omessa dichiarazione ed occultamento e distribuzione di documentazione contabile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.