Articoli contraffatti e pericolosi in un negozio cinese, maxi sequestro della Guardia di Finanza

132

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno sequestrato in un negozio all’ingrosso gestito da un uomo di origine cinese oltre 1.750.000
articoli illegali.
Le attività svolte dai Finanzieri del Gruppo di Catania hanno consentito di
sottoporre a sequestro, in un’azienda del Comune di Gravina di Catania, numerosi
prodotti, tra cui maschere, costumi, accessori e gadget vari, privi dei requisiti
essenziali previsti dalla normativa comunitaria e nazionale. Alcuni articoli, inoltre, riproducevano illecitamente loghi e personaggi dei cartoni animati molto in voga fra i piccoli. Le merci in sequestro, principalmente destinate ai bambini, sono risultate carenti, ed in alcuni casi assolutamente prive, delle specifiche avvertenze sulla sicurezza
dei giocattoli che impongono, oltre alla marcatura di conformità CE, anche
l’indicazione delle generalità del produttore o dell’importatore, delle fasce d’età a
cui il prodotto è destinato, nonché delle precauzioni ed istruzioni d’uso.
Tra i prodotti rinvenuti nell’esercizio commerciale, le Fiamme Gialle etnee hanno
sottoposto a sequestro anche dei capi di abbigliamento contraffatti, costituiti da
diverse calzature, le quali, mediante l’asportazione di apposite appendici facilmente
amovibili, riproducono fedelmente le caratteristiche di taluni modelli in commercio
con il marchio Adidas.
Al termine delle attività , il titolare dell’azienda è stato segnalato alla Procura della
Repubblica di Catania per il reato di introduzione nello Stato e commercio di
prodotti con segni falsi, ed alle autorità amministrative etnee per le irregolarità
riscontrate rispetto alle normative sulla marcatura CE dei giocattoli e alla sicurezza
dei prodotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.